La mia foto

Dopo tanto lavoro, finalmente posso dedicarmi a quello che da sempre avrei voluto fare. Tuffarmi nel mondo della finanza, dell'economia e del trading. Lo studio è quello che più mi gratifica, dopo che la vita m'aveva portato verso altri lidi. Il mio impegno è costante e grazie ad internet sto cercando di carpire metodi consoni a questa mia nuova attività.

chart

chart

Calendario Economico fornito da Forex Pros - Il Portale di Trading sul Forex.

mercoledì 19 novembre 2014

Americani ed europei litigano su come salvare le banche

Mentre avanza la depressione in Europa e si avvicina un nuovo crac finanziario, i regolatori europei e americani non discutono come evitare il crac, ma su chi debba pagarne il conto.
Ciò è emerso chiaramente ad una conferenza tenutasi il 5 novembre alla George Washington University, intitolata "Abbiamo risolto il Too Big To Fail?". Le autorità bancarie EU e britanniche sostengono il "bail-in" (prelievo forzoso) per le megabanche insolventi, cosa che i funzionari americani della Fed e della FDIC sanno che non funzionerà. Questi, a loro volta, sono pronti a usare le

martedì 18 novembre 2014

Tempi difficili per l’oro nero

I prezzi del petrolio calano.
I fattori di pressione sulle sue quotazioni sono molteplici, ed uno di quelli determinanti è il comportamento incomprensibile dell’OPEC che non riesce tuttora a decidere se ridurre o no il volume dell’estrazione dell’oro nero. 
Il mercato è innervosito, i trader giocano al ribasso...

giovedì 13 novembre 2014

L’Europa davanti al bivio

L’Europa attraversa una crisi di identità senza precedenti. 
Le previsioni economiche d’autunno della Commissione Europea sono lo specchio fedele del fallimento delle politiche fino ad oggi realizzate. 
E senza un deciso cambio di rotta il 2015 rischia di divenire un Annus Horribilis

martedì 11 novembre 2014

Ricchi e poveri del mondo...Davos

Gli esperti del Forum economico mondiale (WEF), noto grazie allo
svolgimento degli annuali incontri internazionali nella città svizzera di Davos, hanno reso di pubblico dominio il rapporto intitolato “Rassegna dell’agenda globale 2015” (Outlook on the Global Agenda 2015).

Parlando delle sfide che staranno di fronte alle élites governanti del mondo nel prossimo anno gli esperti hanno messo in primo piano due “focolai ardenti”, secondo l’espressione dei media, di problemi, ossia il crescente divario tra ricchezza e poverta e la crescente disoccupazione.

venerdì 7 novembre 2014

La terza fase della crisi mondiale

A causa di una mancanza di coordinamento e troppo miopi per
accorgersene, L’Europa e il resto del mondo sono entrati nella terza fase della crisi mondiale che li destabilizza dal 2008.
Una crisi che ha messo radici in un eccesso di risparmio mondiale, dunque in un deficit cronico della domanda e di cui ogni tappa e ogni successiva complicazione rivelano la gravità della situazione.

La prima manifestazione della crisi era stata l’esplosione della bolla del credito negli Stati Uniti. Questo primo episodio ha